0 0

Condivi la ricetta sui Social Network:

Oppure si può semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Dosi per:
300 gr Farina 00
2 piccole Uova
150 gr Zucchero di canna
200 gr Albicocche secche
50 gr Burro
100 gr Gocce di cioccolato fondente
10 gr Lievito chimico
30 gr Amaretto di Saronno
1 cucchiaino di essenza o 1/2 baccello Vaniglia
2 gr Sale

Cantucci albicocche e cioccolato

Cucina:
  • 45
  • Dosi per 6
  • Facile

Ingredienti

Presentazione

Condividi

I cantucci albicocche e cioccolato sono una rivisitazione della ricetta originale toscana che prevede l’utilizzo delle mandorle.

I cantucci per il tipo di impasto e consistenza vengono definiti biscotti al trancio; l’impasto sotto forma di filoncini, viene prima cotto, poi tagliato a pezzi regolari ripassati al forno per prosciugarne ogni traccia di umidità e per poterlo conservare più a lungo. Una volta freddi e asciutti si conservano a lungo in scatole di latta o vasi di vetro chiusi ermeticamente e posti in luogo fresco e asciutto. Se, al momento di servirli, dovessero risultare meno fragranti, è bene passarli nel forno caldo per 5 minuti.

Facili e veloci da preparare, i cantucci  toscani sono solitamente a base di farina, uova, zucchero, burro, aromi, lievito e mandorle; hanno una superficie croccante e dorata e una forma allungata. Oggi  vi propongo una variante golosa della ricetta originale in cui ho utilizzato albicocche secche e cioccolato fondente. Invece di utilizzare le mandorle secche, ho aromatizzato i biscotti con l’Amaretto di Saronno.

L’Amaretto è un liquore a base di erbe, mandorle amare, zucchero in infusione nel  brandy o nell’acquavite. La nascita risale al 1525, nella città di Saronno dove il pittore Bernardino Luini, stava lavorando ad un quadro nella chiesa della città di Saronno. La leggenda narra che il pittore, si innamorò di una locandiera che usò come modella per il suo dipinto; quest’ultima per ricambiare il suo interesse gli offrì un liquore a base di mandorle tostate ed erbe. Elisir che ebbe molto successo nei secoli ed è rimasto il simbolo di calore e affetto.

Le albicocche secche sono ricche di sali minerali, carotene e fibre; queste ultime regolarizzano la funzionalità intestinale e agiscono come antitumorali. Inoltre riducono il tasso di colesterolo e di zuccheri nel sangue. Mangiate a colazione, aiutano l’organismo a continuare il processo di depurazione iniziato nella notte.




(Visited 264 times, 1 visits today)

Preparazione

1
Completo

Tagliare le albicocche a pezzetti.
Setacciare la farina con il lievito; impastare tutti gli ingredienti nella planetaria con l'aiuto della foglia.

2
Completo

Per ultime aggiungere le gocce di cioccolato e le albicocche secche. Rivestire una teglia con carta forno;
Creare dei filoncini. Risulteranno abbastanza morbidi. Scaldare il forno a 180°C (modalità statica) e cuocere i filoncini per circa 25 minuti. Levare la teglia dal forno, far freddare i filoncini per qualche minuto, quindi procedere al taglio; riporre i cantucci stesi sulla teglia e lasciare tostare in forno a 150°C per 10 minuti. Sfornare e far freddare su di una gratella. Conservarli in scatole di latta o vasi di vetro chiusi ermeticamente in luogo asciutto e fresco.

Dolce Matilda

Dolce Matilda

L’attrazione per la cucina risale a quando ero molto piccola. In casa osservavo con molta attenzione ciò che mia madre preparava. Uno dei ricordi più belli era quando la domenica si andava a pranzo dai nonni.

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni, utilizza la form sottostante per scrivere la prima recensione.
cacio e pepe con carciofi
Precedente
Cacio e pepe con carciofi e menta
linguine con baccala uvetta e pinoli
Prossima
Linguine con baccalà, uvetta e pinoli
cacio e pepe con carciofi
Precendente
Cacio e pepe con carciofi e menta
linguine con baccala uvetta e pinoli
Prossima
Linguine con baccalà, uvetta e pinoli

Aggiungi un commento